a
a
HomeCAPIRE LA FINANZAFINANZA PERSONALECome investire: ricordate i Paesi-Paradiso? Vediamo come è andata a finire

Come investire: ricordate i Paesi-Paradiso? Vediamo come è andata a finire

“La gloria di colui che tutto move
per l’universo penetra, e risplende
in una parte più e meno altrove”.

Così scrive Dante, entrando in Paradiso e così, più prosaicamente, la scorsa estate avevamo proposto il post: Da che parte per il Paradiso degli investimenti? Nostro obiettivo era cercare dove più “risplende” la “gloria”, quindi presentammo i Paesi-Paradiso: i Paesi dove davvero valeva la pena investire. Per l’analisi ci basammo sui dati dell’FMI (il Fondo Monetario Internazionale) e, più precisamente, la scelta avvenne in base alle attese di crescita del PIL, bassa disoccupazione e bilancia corrente in attivo.

Torniamo a Dante.

“Veramente quant’io del regno santo
ne la mia mente potei far tesoro,
sarà ora materia del mio canto”.

Se ci perdonate il peccato di superbia – per il quale il Sommo Poeta ci avrebbe sprofondati all’Inferno – la “materia del mio canto” sono 6 stati europei e 7 asiatici (oltre a Filippine e Kazakhstan). Chi avesse  investito nelle azioni di questi Paesi, che cosa ne avrebbe ricavato? Come sono andate le Borse dei Paesi-Paradiso?

Grazie al sito Advise Only chiunque può rispondere a queste domande, accedendo ad uno strumento molto utile a risparmiatori e investitori: la sezione “Mercati finanziari”. Tra i vari strumenti della sezione troverere il Mappamondo finanziario (vedi Tab.1), riporta, tra le varie grandezze, la performance storica azionaria, comprensiva di dividendi. Il valore indica perciò quanto hanno reso le azioni dei principali indici borsistici del mondo.

Tab.1 – Performance storica azionaria

Paesi-Paradiso

Performance storica azioni a 1 anno

Filippine

49,81%

Svizzera

45,86%

Tailandia

40,11%

Svezia

36,87%

Danimarca

32,45%

Germania

31,77%

Austria

28,75%

Hong Kong

28,03%

Cina

24,88%

Norvegia

20,97%

Taiwan

20,14%

Malesia

19,47%

Corea del Sud

10,61%

Nota: dati di performance calcolati nella divisa del Paese, valori al 20/5/2013

Le performance sono ottime. La più alta è stata la Borsa delle Filippine (+49.81%) seguita dalla Svizzera (+45,86%) e dalla Tailandia (+40,11%). I peggiori sono la Malesia (19,47%) e la Corea (+10,61%), entrambi con performance assolute però molto buone. Ricordiamo che le performance sono espresse in valuta locale, quindi i rendimenti in euro sono diversi e dipendono dal tasso di cambio.

Il portafoglio, costruito utilizzando gli ETF maggiormente significativi dei Paesi meglio posizionati nella classifica, è il seguente:

 Tab. 2 – Portafoglio con ETF maggiormente significativi

ETF

Performance a 1 anno

Peso%

DB X-TRACKERS SMI ETF

37,58%

5

DB X-TRACKERS MSCI INDONESIA IDX ETF 1C

26,61%

12

AMUNDI ETF MSCI NORDIC A/I

34,62%

10

AMUNDI ETF MSCI GERMANY

34,75%

23

DB X-TRACKERS MSCI AC ASIA EX-JAPAN 1C

20,83%

43

ISHARES MSCI KOREA (IE)

11,86%

7

PERFORMANCE TOTALE PESATA

26,31%

 

Gli ETF sono stati selezionati utilizzando “La classifica strumenti” (applicativo gratuito sempre a disposizione degli utenti  di Advise Only). Li ho scelti in quanto migliori delle rispettive categorie: quelli che soddisfano i più alti criteri di liquidità, rischio e performance.

I pesi dei vari ETF sono stati formulati basandomi sul rapporto tra il PIL del singolo paese e il PIL del totale dei Paesi-Paradiso.

I risultati del portafoglio così definito mostrano come questa selezione basata sulla ricerca del “Paradiso” in Terra abbia fin’ora dato buoni risultati. Anche se non siamo certissimi, che Dante avrebbe concluso:

“…il PIL che move il sole e l’altre stelle”.

 Sia come sia, nella prossima puntata torneremo con i nuovi suggerimenti di Virgilio (FMI), per sapere quale “sole” e quali “stelle” brilleranno sui Paesi-paradiso.

Colgo l’occasione per segnalarvi che ho realizzato all’interno di Advise Only un portafoglio di investimento che segue dinamicamente le indicazioni via via date dal FMI: potete seguirlo e copiarlo (gratuitamente), si chiama Stairwaytoheaven. Per discuterne e confrontarci, chiedetemi il collegamento: Laura Oliva. Ci vediamo in Advise Only!

Clicca per vedere il portafoglio!

come-investire-paesi-paradiso

Scritto da

Romagnola di Rimini, fiera mamma di tre bambini, di cui due gemelli. Laureata in economia aziendale presso l’Università Bocconi, ha esperienza più che decennale sui mercati dei capitali. Responsabile Debt Capital Markets nel gruppo Allianz e specialista per le operazioni di finanza straordinaria in banche d’affari italiane ed estere (Deutsche Bank, Banca Leonardo, Caboto, Compagnia Finanziaria). Esperta di emissioni obbligazionarie e cartolarizzazioni, ha una “inspiegabile” passione per l’analisi finanziaria e i mercati finanziari. Scrive di macroeconomia e temi economici per quotidiani e riviste nazionali e internazionali. Membro della “Italian CFA Association”, ICFAS. Ha un’esperienza nella Serie A italiana di Basket ed è una giocatrice di Bridge. Si riconosce nel motto di Albert Einstein: “If you can''t explain it simply, you don''t understand it well enough”.

Ultimi commenti
  • Quanto ha fatto l’indice MSCI World (o ETF che lo rappresenti) nello stesso periodo?
    A me sembra che “la gloria di colui che tutto move” risplenda in egual misura pure altrove.

    • Laura

      Chi e’ in mare naviga, chi e’ in terra giudica. Vediamo dove splende il rendimento, in community si confrontano i portafogli e c’e’ sempre da imparare qualcosa!!

      • Non volevo criticare il portafoglio, la mia era una domanda, la seconda parte era solo una battuta. Non ho guardato veramente quanto ha fatto l’indice delle borse globali nello stesso periodo, può essere benissimo che questo portafoglio abbia fatto molto meglio, volevo solo sottolineare che per valutare se questo portafoglio ha fatto bene è opportuno confrontarlo con un qualche benchmark sensato, solo così si capisce se ha fatto davvero meglio che comprare una stessa quantità percentuale di azioni in modo diversificato e magari pure a casaccio.

        • Laura

          Caro Gianni, questo ETF http://www.morningstar.it/it/etf/snapshot/snapshot.aspx?id=0P0000NR6E&tab=13 ha un rendimento del 23% e comunque non è paragonabile perché ha una esposizione agli USA superiore al 50%. Investire a caso non mi sembra un buon riferimento. Il tema che vorrei proporre è: le stime degli economisti del FMI sono una buon riferimento per investire i nostri portafogli? Ma questo è solo uno dei tanti spunti che puoi confrontare nella community di AdviseOnly. A presto!

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.