a
a
HomeINVESTIREASSET ALLOCATIONAsset Allocation di aprile: i mercati proseguono la loro corsa senza sosta

Asset Allocation di aprile: i mercati proseguono la loro corsa senza sosta

I mercati continuano a correre senza voltarsi anche nel mese di aprile

L’arrivo della primavera ha dato manforte al sorprendente sprint dei mercati di questo 2019. Il primo trimestre infatti si è chiuso con tutte le principali piazze finanziarie in territorio positivo, dati macroeconomici in leggera ripresa e tensioni geopolitiche contenute.

 

Il quadro macro

Il grande fattore di incertezza degli ultimi mesi è stato sicuramente quello relativo al rallentamento della macchina economica globale. Cina, USA, ma anche Europa e Giappone sembravano tutti paesi “con il fiato corto”. Tuttavia, gli ultimi dati macroeconomici hanno ridimensionato questa lettura.

I timori di recessione negli Stati Uniti sono stati (per il momento) superati1. Il dato sulla crescita del PIL del primo trimestre dell’anno ha segnato un secco + 3,2% a/a, decisamente superiore al 2,5% atteso dagli analisti. A corredo, anche gli indicatori di fiducia hanno fatto registrare un andamento positivo nelle ultime settimane.

Analogo discorso in Cina, dove i PMI hanno ripreso quota, insieme al PIL. Qualche nota dolente arriva dall’Europa: il PMI del settore manifatturiero a marzo si è portato a 47,5 punti, il minimo degli ultimi sei anni. In Germania il Governo ha rivisto le stime di crescita al ribasso (0,5% il PIL atteso del 2019). In Italia la produzione industriale ha sorpreso in positivo ma la revisione al ribasso sulla stima di crescita da parte del FMI (dal 0,7% allo 0,1%) getta nuove ombre sul Belpaese.

Nel mentre i timori che la trade war si siano spostati dall’asse USA-Cina a quello USA-Europa crescono2, dopo le recenti tensioni sulle tariffe automobilistiche e il duello nei cieli tra Airbus e l’americana Boeing.

 

AO Focus aprile | amCharts

 

Il quadro finanziario

Le banche centrali prendono tempo: la BCE ha dichiarato che i tassi non saranno toccati “almeno fino alle fine del 2019”. Dalla FED emerge con sempre più forza l’ipotesi di non toccare i tassi almeno fino all’autunno del 2020. In Giappone la BoJ ha dichiarato che non toccherà i tassi fino alla primavera del 2020.

Con la conclusione del primo trimestre è arrivato anche l’appuntamento con la prima earning season dell’anno, le trimestrali. Dagli Stati Uniti al momento i dati che arrivano sono assolutamente positivi: l’80% dei risultati pubblicati dalle aziende hanno battuto le stime degli analisti e proseguono la crescita, spingendo verso nuovi record le piazze finanziarie americane. Bene anche in Europa e Asia, con il mercato cinese che continua la corsa (+30% da inizio anno in euro) e recupera il terreno perso nel 2018.

 

[glossary_exclude] multicriteria asset allocation blog | amCharts
[/glossary_exclude]

 

La nostra view

Dato questo contesto, il momentum continua a essere un elemento determinante per la crescita del mercato azionario, dove troviamo Europa, Canada e Australia tra i migliori. Obbligazioni più deboli, dove è possibile trovare ancora del valore nel segmento corporate a più alta qualità dei Paesi Sviluppati.

Anche le nostre soluzioni d’investimento proseguono la corsa, e in media da inizio anno la crescita si attesta sull’8,7%. Data la realtà sopra descritta non abbiamo effettuato modifiche di asset allocation. È stato necessario solamente operare un cambio “operativo” nel portafoglio “Intermedio”, in cui abbiamo sostituito un ETF delistato (IE00BMP3HJ57) con uno analogo per esposizione e strategia di investimento.

 



1 – Grafico della settimana: La curva USA si inverte e la recessione è dietro l’angolo? Non così in fretta
2 – Grafico della settimana: effetto Trade war e Brexit, chi ne pagherà le conseguenze?

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Ultimi commenti
  • Avatar

    leggo: da inizio anno più 8,7%. Mi sembra un po pochino!!!!. Io ho fatto più 16;46%

    • Avatar

      Accidenti, c’è sempre qualcuno che fa più di qualcun altro…..ma è una gara?????

    • Avatar

      Direi molto bravo, puoi darci qualche dritta utile per tutti?

    • Avatar

      Eh grazie… Bisogna vedere quali rischi ti sei preso per portare a casa un 16 e rotti…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.