a
a
HomeINVESTIRECOMUNICAZIONE AOIl progetto Advise Only, una svolta per crescere

Il progetto Advise Only, una svolta per crescere

Leggiamo oggi su MF un articolo che – con tanto di fotografia del nostro Presidente e primo azionista – titola “Costamagna liquida Advise Only”. Cogliamo l’occasione per rettificare alcune incorrettezze e spiegare cosa davvero succede da queste parti. Il sito www.adviseonly.com è un dominio registrato e detenuto da Virtual B S.p.A., una startup innovativa che si occupa di tecnologia e comunicazione finanziaria e ha sviluppato una piattaforma tecnologica.

Poco dopo la sua nascita, Virtual B SpA ha deciso di creare anche una SIM di pura consulenza, Advise Only SIM Spa, veicolo necessario per esercitare l’attività di consulenza finanziaria personalizzata secondo i dettami della normativa MiFid, servizi che, per primi, abbiamo portato online in Europa.

Dopo circa due anni di attività, il Consiglio di Amministrazione della Advise Only SIM ha deciso, sulla base di una crescita insoddisfacente di quel segmento di attività, di porre in liquidazione la SIM. Per tale decisione come era giusto e obbligatorio fare – sono stati informati i clienti per lettera – come già anticipato e esposto da un’altra testata finanziaria alcuni mesi fa (Plus24-Il Sole 24Ore) in un articolo sulla consulenza finanziaria online.

È quindi vero che il progetto Advise Only è finito? Assolutamente no.

advise only rivoluzione della finanza italiana

La società ha di recente messo a punto un nuovo business plan rivolto ad investitori strategici che mostra il rilevante potenziale di crescita delle nostre attività che si dimostrano più promettenti e che coinvolgono diverse aree, da forme innovative di advertising digitale a interessanti servizi “a consumo” per i risparmiatori. In particolare stiamo potenziando una serie di servizi relativi alle idee di investimento che consentiranno agli utenti di selezionarle e condividirle anche attraverso i social network in modo sempre più immediato.

La nostra strategia prevede una crescente produzione di contenuti e strumenti per l’investimento, che incontrano sempre più il favore del nostro pubblico.

Uno degli aspetti più straordinari del web è la possibilità di avere riscontri immediati e misurabili di quello che si sta facendo e poter così cambiare la propria rotta secondo i segnali ricevuti dagli utenti.

Quello di Advise Only è un progetto per alcuni versi rivoluzionario: si tratta del primo Social Network dedicato agli investitori e risparmiatori. Advise Only è un social network verticale, dove i risparmiatori possono interagire fra loro e con i professionisti del settore, condividendo idee, contenuti e portafogli di investimento e incontrando gli esperti del risparmio attraverso modalità del tutto nuove.

La differenza rispetto ad altre realtà equivalenti, specie negli USA, è che Advise Only dispone di un motore proprietario di gestione del rischio e costruzione del portafoglio che mette a disposizione dei risparmiatori strumenti e app sofisticate, ma facili da usare, per gestire meglio i propri risparmi.

Il nostro obiettivo è portare anche nella finanza la cosiddetta “coda lunga” del web, ovvero i singoli risparmiatori e i player del settore – anche quelli di media e piccola dimensione – che, per motivi di budget, difficilmente possono accedere ai canali commerciali tradizionali offerti da stampa e televisione.

L’interazione tra questi soggetti – che condividono non solo contenuti tradizionali, ma veri e propri portafogli d’investimento virtuali, analizzati in un contesto di chiarezza e trasparenza – crea la cosiddetta “intelligenza collettiva” contribuendo ad abbattere le asimmetrie informative che sono il vero problema della finanza tradizionale.

Quello che a noi è chiarissimo, e che riteniamo sempre più prioritario, è la grande necessità di educazione finanziaria in Italia. Ampio è lo spazio a disposizione per un’informazione finanziaria indipendente, che non trascuri la profondità di analisi ma spieghi in modo chiaro cosa fare dal punto di vista pratico per proteggere i risparmi, specialmente durante una fase di grande complessità come quella attuale.

Certo, siamo nati da poco, ma il nostro Blog – dove spieghiamo ai risparmiatori, ad esempio, se davvero esiste un rischio di fallimento per l’Italia o quali sono le implicazioni pratiche dell’accordo europeo sulle banche – raggiungono picchi di 150.000 visualizzazioni mensili. Contiamo oltre 10.000 utenti registrati sulla Community e abbiamo oltre 20. 000 follower su Twitter. I nostri contenuti sul web, inoltre, sono piuttosto visibili e apprezzati.

Vorrei aggiungere che essere imprenditore in Italia oggi è un lavoro difficilissimo, innovare in un campo come quello della finanza lo rende ancora più sfidante ma, anche attraverso il percorso che ci ha portato alla decisione di liquidare la SIM, abbiamo compreso che l’umiltà di riconoscere i propri errori e la capacità, coraggiosa, di sapersi rinnovare e cambiare strada in un progetto, è parte della natura di questo magnifico mestiere.

In Advise Only intendiamo l’informazione come qualcosa che davvero “informa” su temi spesso considerati ostici come quelli economici; qualcosa che deve essere “a portata di mano” e comprensibile a tutti come il web richiede.

Voglio chiudere rispondendo proprio ai nostri utenti per dire loro che il nostro progetto di rivoluzionare il mondo della finanza prosegue, con servizi ed idee sempre più nuovi e vicini alle reali esigenze delle persone.

Inoltre, se mai decidessimo di abbandonarvi… saremmo noi a informarvi direttamente, non credete?

Scritto da

È uno dei partner fondatori e Presidente di Advise Only. Laureata in Economia Politica presso l'Università Bocconi, è stata responsabile dell'area commerciale dell'asset management del gruppo Banca Leonardo, occupandosi della ristrutturazione dell'offerta dei prodotti di risparmio gestito. In precedenza ha accumulato significative esperienze dapprima presso l'area Fixed Income Sales & Trading di JP Morgan e poi come Managing Director in Goldman Sachs, area Structured Fixed Income, occupandosi di clientela istituzionale italiana. Ama lo sport (corsa e sci di fondo), i buoni libri e l'opera lirica.

Ultimi commenti
  • Premetto che dopo aver letto la notizia su Bluerating ci sono rimasto molto male che una esperienza di pura consulenza così qualificata come la vostra chiudesse i battenti ( sono un pf di primaria realtà del settore molto attento all’ evoluzione della consulenza finanziaria ), devo ammettere che c’è stata forse cattiva comunicazione nei confronti di noi iscritti al sito dove nessun problema traspariva ..ora mi chiedo…ma se la SIM chiude come farete a fare consulenza fee Only? Un saluto ed un in bocca a lupo..Massimo

    • Condicio sine qua non della consulenza Fee only è la sim, ergo non ci sarà più consulenza fee only

      • E solo la “consulenza personalizzata su songolo strumento” e’ soggetta a restrizioni da mifid, tutto il resto e’ libero.

  • Beh, in effetti mezzo milioncino di eurini di perdita non sono pochi specialmente se i soldi sta volta sono di Costamagna e non del solito parco buoi.

  • Che io sappia fin quando non parte l’Albo per fare consulenza fee only basta semplicemente aprire una ditta individuale con il codice Ateco 2007 (in vigore dal 1 gennaio 2009): 702209
    Quindi eccetto chi ha pendenza penali può tranquillamente aprire tale attività.
    Attività che tra l’altro può tranquillamente rientrare nell’ottimo regime dei minimi che oltre ad essere iper agevolato fiscalmente ha anche costi annuali di commercialista bassissimi grazie ai ridotti adempimenti contabili.

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.