a
a
HomePortafogli AOInvestire per figli e nipoti: ecco il Portafoglio Figli

Investire per figli e nipoti: ecco il Portafoglio Figli

Investire per i figli con Advise Only

Muovere i primi passi nel mondo degli investimenti spesso è associato al raggiungimento di un preciso obiettivo: uno dei più comuni è quello di investire pensando al futuro dei propri figli e nipoti.

Sia che li si voglia aiutare nell’intraprendere un futuro percorso universitario, sia che vogliano avviare una propria attività, avere un capitale di partenza non può che essere utile ai nostri ragazzi per permettergli di raggiungere i loro primi obiettivi.

 

Cos’è il Portafoglio Figli

In AdviseOnly abbiamo sviluppato due diverse idee d’investimento utili a soddisfare questo bisogno, e aiutare così i risparmiatori a costruire un capitale di partenza per i propri figli e nipoti.

  • Portafoglio Figli a reddito, composto da strumenti finanziari (ETF) che distribuiscono cedole e dividendi, secondo una precisa e stabilita frequenza. L’obiettivo di questa soluzione è di utilizzare il reddito prodotto dai vari strumenti per rispondere alle più ricorrenti necessità: pagare le tasse universitarie, i corsi sportivi e via dicendo.
  • Portafoglio Figli ad accumulo, composto unicamente da strumenti (ETF) che reinvestono le cedole e i dividendi, in modo da permettere la costruzione nel tempo di un capitale.

Già da questa piccola descrizione emerge chiaramente l’utilità di queste soluzioni: permettere alle prossime generazioni di affrontare il futuro con più serenità, dagli studi all’avvio di un’attività oppure all’acquisto della prima casa senza i tipici affanni del caso. Un portafoglio di questo tipo è sicuramente un valido e concreto aiuto nella costruzione del loro futuro.

Entrambi i portafogli possono essere gestiti con la logica del PAC o del PIC1, dato che sono caratterizzati da un orizzonte temporale mediamente lungo (5 – 10 anni), in cui è maggiormente rilevante la costanza dell’investimento piuttosto che logiche legate al market timing2, che portano a errori di valutazione.

 

Il DNA del Portafoglio Figli

La costruzione di queste idee d’investimento è concentrata sui classici temi di mercato, orientati al medio-lungo periodo: azionario di qualità, obbligazionario a copertura dal rischio di inflazione e ben diversificato tra i vari segmenti offerti dal mercato.

La performance dall’avvio3 (maggio 2012) è stata mediamente del 46%, con un rendimento cedolare (per la soluzione a reddito) di circa l’1,5%.

 

Portafoglio Figli | amCharts

 

Anche gli indicatori di performance aggiustata per il rischio, tra cui il Sortino Ratio – che mette a rapporto la performance del portafoglio con il downside risk sopportato – conferma questa realtà: un valore mediano pari a 1,3 è indicatore di una costruzione di portafoglio efficiente e ben diversificata tra le varie asset class presenti all’interno delle soluzioni d’investimento.

 


 

Scopri ora il nostro Portafoglio Figli!

 


1 – #ABCfinanza: PIC vs PAC, meglio investire tutto e subito o con gradualità?
2 – Financial Brief | Il market timing: se lo conosci lo eviti
3 – Performance non annualizzata, al netto dei costi commissionali e delle altre spese incluse nell’indicatore sintetico di costo, inclusiva di cedole e dividendi.

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Ultimi commenti
  • Avatar

    sono interessato al vostro Portafoglio Figli … per la mia neonata nipotina Diana

  • Avatar

    e complicatissimo fare un libretto di risparmio x i nipotini(accessibile solo a LORO ,.dove versare i regalini Natale ,compleanni ,COMUNIONE ,ec.di nonni e zii ). al compimento dei 18 anni .solo loro potranno farne uso. .Sono 14 anni che giro banche .ovunque viene richiesta la firma dei genitori..che ovviamente x ogni spesa imprevista ,andrebbero ad alleggerire il gruzzoletto..(destinato x l Università)..E MAI possibile che un nonno sia costretto a mettere i soldi x l adorato nipotino…sotto il materasso?

    • Maria Paulucci

      Buongiorno Virginio!

      La capisco perché i miei genitori sono nella sua stessa situazione. Loro finora hanno risolto predisponendo per le nipotine appositi buoni fruttiferi. Giusto ieri sera ho proposto loro di prendere in considerazione, per il futuro, un Piano di Accumulo del Capitale: è una forma d’investimento di cui abbiamo parlato tante volte e che dà tanti buoni spunti.

      Ricapitolando brevemente: il Piano di Accumulo del Capitale (detto anche PAC) permette anche a chi non dispone di grosse cifre iniziali di investire con la possibilità di una rivalutazione del capitale (c’è investimento, dunque c’è un rendimento potenziale), spesso addirittura con un minor rischio: poiché l’investimento è diluito nel tempo, il pericolo di entrare nei mercati finanziari in un momento di turbolenza si attenua.

      Potrebbe essere la soluzione più indicata per chi, al netto delle spese, riesce ad accantonare somme anche modeste, per esempio 100 euro al mese, che finirebbero non sotto il materasso ma in un prodotto finanziario in grado di generare un rendimento. Insomma, le premesse sono interessanti.

      Non glielo scrivo per fare uno spottone al PAC (mi creda, non ne ho l’interesse), ma solo per prospettare a lei così come ai miei genitori un’alternativa (o un’aggiunta) a forme di risparmio più tradizionali come appunto i classici libretti.

      Dei libretti di risparmio tempo fa abbiamo parlato in questo post: https://www.adviseonly.com/capire-la-finanza/finanza-personale/il-fascino-intramontabile-dei-libretti-di-risparmio-cosa-ce-da-sapere/.

      Per ogni altro dubbio, noi siamo qua.

      Un cordiale saluto,

      Maria

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.