a
a
HomeECONOMIA E MERCATICOMMENTO AL MERCATOIl mercato delle obbligazioni

Il mercato delle obbligazioni

investire in obbligazioni rendimenti
Aggiornato il 30/10/2017
[accordion title=” Come si leggono i grafici?”]

I rendimenti obbligazionari, per il momento, sono… quello che sono. Ma non si può vivere di sole azioni, vista la loro rischiosità: in portafoglio ci vogliono componenti a più basso rischio.

Perciò occorre domandarsi quali sono i segmenti obbligazionari che offrono le migliori opportunità. Dove sono le migliori occasioni? Queste sono le domande tipiche di chi vuole investire in obbligazioni. Per rispondere noi partiamo dalle valutazioni. Importante: le valutazioni non sono tutto, ma certo rappresentano un buon punto di partenza.

Innanzitutto noi valutiamo le asset class obbligazionarie, non le singole obbligazioni. Come approssimiamo il valore di un segmento obbligazionario? Il nostro modello di valutazione si basa sul Reversal, cioè su un indice che misura il rapporto tra il prezzo corrente e la media dei prezzi dei tre anni precedenti. Il reversal si basa sul principio (empiricamente verificato) che i rendimenti (intesi come yield to maturity) hanno la tendenza a tornare su valori vicini alla media storica (mean reversion).

Con il grafico Panoramica abbiamo ordinato i segmenti obbligazionari presi in esame in base al rendimento a scadenza (o yield to maturity) attuale, mettendolo in prospettiva rispetto al massimo e al minimo storico degli ultimi 10 anni.

Il grafico Multicriteria classifica i segmenti obbligazionari dal più interessante al meno interessante dando un peso maggiore alla componente Reversal (il 65%) rispetto a quella Momentum (35%).

Il grafico Radar, invece, posiziona i segmenti su quattro quadranti in base alla combinazione relativa tra Reversal e Momentum. L’asse delle ascisse definisce il mercato con il miglior Reversal (a 3 anni), mentre l’asse delle ordinate definisce chi ha il miglior Momentum (6 e 12 mesi).

  1. Nel quadrante in alto di sinistra ci sono i segmenti con Momentum positivo e un buon Reversal.
  2. Nel quadrante in basso a sinistra, invece, ci sono i segmenti che hanno Momentum debole, ma buon Reversal.
  3. Nel quadrante in alto a destra ci sono i segmenti con un buon Momentum e un Reversal poco interessante.
  4. Nel quadrante in basso a destra ci sono i segmenti con un Momentum debole e un Reversal poco interessante. Insomma i segmenti dai quali è meglio stare alla larga.
[/accordion]

La valutazione delle obbligazioni

Le obbligazioni non offrono dei grandi rendimenti a scadenza, specialmente se confrontati con il massimo e il minimo storici. Infatti quasi tutti i rendimenti attuali si collocano vicino al punto di minimo – e date le prospettive di politica monetaria nei Paesi Sviluppati lo scenario non è granché favorevole. Se si cerca del rendimento bisogna necessariamente accettare di correre qualche rischio in più con i segmenti High Yield e i bond dei Paesi Emergenti.

In base a questo modello di valutazione, il segmento del reddito fisso che offre più valore lo troviamo nelle obbligazioni USA un po’ in tutte le sue declinazioni. Tra le asset class obbligazionarie meno appetibili invece troviamo quelle finanziarie europee.

 

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento