a
a
HomeCAPIRE LA FINANZAABC FINANZAChe cosa sono e come si muovono i tassi d’interesse?

Che cosa sono e come si muovono i tassi d’interesse?

Il tasso di interesse è il costo del denaro. Rappresenta cioè quanto coloro che hanno disposizione denaro contante pretendono come ricompensa per rinunciare spenderli subito e per essere ricompensati del rischio che il debitore non onori il debito.

Perché i tassi d”interesse si muovono? Per molte ragioni; concentriamoci su quella fondamentale. Il mercato del denaro è come un incontro sportivo, una partita nella quale si fronteggiano i risparmiatori (cioè coloro che hanno il denaro da prestare) e gli investitori (cioè coloro che hanno bisogno del denaro). A seconda della forza relativa di risparmiatori ed investitori, i tassi di interesse salgono e scendono, mettendo così in equilibrio il mercato del denaro (cioè del credito), che è un mercato come tutti gli altri, regolato dalla legge della domanda e dell’offerta.

In particolare i tassi d’interesse tendono a salire nelle fasi di “boom” economico, nelle quali la gente, spinta dall’ottimismo, chiede più credito, ad esempio per comprare più case o avviare nuove aziende, o ampliare quelle esistenti. In questa situazione, la competizione degli investitori per mettere le mani sul denaro dei risparmi spinge al rialzo i tassi di interesse. Viceversa, i tassi d’interesse tendono a scendere nelle fasi di crisi.

Semplificando molto, possiamo immaginare il mercato del credito come un villaggio nel quale cui vivono due o tre vecchietti molto ricchi ma un po’ acciaccati – e quindi poco intraprendenti – ed un manipolo di giovanotti squattrinati ma pieni di idee e volenterosi di avviare nuove attività per migliorare la loro condizione economica.

Supponiamo che i giovanotti vogliano avviare degli allevamenti di bestiame, perché nel villaggio tutti vogliono mangiare più carne. La competizione degli aspiranti allevatori per accaparrarsi i soldi dei risparmi dei vecchietti farà salire i tassi di interesse. Supponiamo poi che dopo 5 anni, quando gli allevamenti sono a pieno regime, l’offerta di carne nel villaggio superi la domanda e quindi i prezzi della carne scendano. Ciò fara’ diminuire il desiderio di aprire nuovi allevamenti. Quindi la domanda di risparmio diminuirà ed i gagliardi vecchietti saranno pronti a prestare soldi anche a tassi più bassi che in precedenza, purché su progetti con buone prospettive.

Quindi il credito facile è in, un certo senso, la benzina dell’economia: se sul mercato del credito i tassi di interesse sono bassi la domanda di credito per gli investimenti in attività  produttive verrà incentivata. Ciò comporterà un aumento dell’occupazione, quindi un aumento della spesa (…guadagnando di più, generalmente si spende di più). A sua volta questo fatto provocherà un aumento della domanda di beni e servizi, che comporterà un aumento della produzione. E così via. Questa spirale positiva però ha spesso una conseguenza negativa: tipicamente viene generata inflazione. Vediamo come.

Pensiamo al nostro villaggio: se si innesca la spirale positiva nella quale gli allevatori con i soldi presi a prestito assumono nuovi lavoranti, ai quali pagano stipendi, coi quali essi comprano più carne… e così via, la spirale può andare avanti fino a quando non si incappa in  un “collo di bottiglia”. Ad esempio una carenza di nuovi pascoli per le mucche. In tal caso la capacità produttiva del nostro villaggio è al massimo, ma rimane della domanda di carne non soddisfatta, data la carenza di fieno per nuove mucche (e quindi la carenza di nuove mucche).  Questo porterà ad un aumento dei prezzi della carne, ai quali i lavoratori risponderanno chiedendo un aumento di salario. Se l’aumento di salario verrà concesso, vorrà dire che agli allevatori costerà di più produrre carne. Quindi, se vorranno mantenere intatto il loro profitto, dovranno aumentare i prezzi. E così via. In sintesi: ci saranno in giro troppi soldi che inseguono pochi beni – pertanto i prezzi aumenteranno.


“Un risparmiatore informato è un risparmiatore migliore”

Scopri la sezione #ABCfinanza


Scritto da

Expertus vi spiega quello che immaginate sia scontato per tutti ma non per voi! Con parole semplici, un argomento alla volta: funzionamento dei mercati, strumenti finanziari, come si costruisce un portafoglio, come si sceglie un azione o un obbligazione, che cos'è il rischio finanziario e tante altre cose.

Ultimo commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.