a
a
HomeECONOMIA E MERCATICOMMENTO AL MERCATOFCA sulla scia di Volkswagen: Fiat – possibile scandalo emissioni II

FCA sulla scia di Volkswagen: Fiat – possibile scandalo emissioni II

Le azioni FCA sono crollate quando il Governo USA (più precisamente, l’Environmental Protection Agency) ha accusato FIAT di aver usato un software che ha permesso l’eccesso di emissioni diesel su 104 mila veicoli.

Diesel Gate: parte 2

Dopo Volkswagen, anche Fiat Chrysler Automobiles finisce nell’occhio del ciclone per aver comunicato dati truccati sulle emissioni.

L’agenzia del governo USA per la protezione ambientale ha accusato il gruppo guidato da Sergio Marchionne di aver inserito nei motori di 104mila veicoli diesel venduti negli Stati Uniti un software che permetteva di dichiarare livelli di emissioni inquinanti più bassi di quelli reali.

I dati a volte parlano da soli. Quindi, senza troppi commenti, ecco cosa succede a un’azione quotata in Borsa quando il mercato pensa che non si rispettino le regole e si viene scoperti: sul listino milanese il titolo FCA ha registrato un crollo improvviso e ha chiuso la giornata sospeso per eccesso di ribasso con un calo teorico del 16%, mentre negli USA è ancora in negoziazione e sta perdendo terreno a vista d’occhio.

image001 (6)

 

Scritto da

Curioso fin da piccolo riguardo il mondo della finanza, segue il suo primo corso di analisi tecnica e dei mercati a 11 anni. Il crescente interesse per la finanza, specialmente per la parte matematico-statistica, lo porta a laurearsi in un percorso quantitativo, "Banking & Finance", presso l'università di Padova. Prima di unirsi al team di AO, fa una prima esperienza in una società di rating. Un passato da giocatore di tennis, passa il suo tempo libero alternando allenamento e giochi di strategia militare.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.