a
a
HomeECONOMIA E MERCATIECONOMIA, POLITICA E SOCIETA'Bollettino: crisi di governo in Italia e rischio di mancato accordo in USA sul bilancio fiscale 2014

Bollettino: crisi di governo in Italia e rischio di mancato accordo in USA sul bilancio fiscale 2014

La crisi di Governo in Italia, dovuta all’annuncio delle dimissioni dei Ministri PdL, alimenta il rischio politico e sistemico relativo al nostro Paese  e all’intera euro zona, con impatti su rendimenti dei titoli di Stato e spread, in ovvio rialzo. Mercoledì è atteso il voto di fiducia al Governo Letta. A dimostrazione di come il mercato sia in attesa di conoscere gli sviluppi di questa crisi di governo, prima di prendere una posizione netta, lo spread Bund-BTP ha aperto a 290 per poi ripiegare verso quota 270.

Dall’altra parte dell’oceano, continua il braccio di ferro tra Repubblicani e Democratici e, salvo un accordo in extremis, a mezzanotte inizierà il “shutdown”: se così fosse, da domani, molti dipendente pubblici lavoreranno senza stipendio ed altri perderanno il lavoro (circa 800 mila secondo Bloomberg).

Economia

  • Europa: i dati sul PMI composito hanno confermato il buon momentum della zona euro. Aumentano i nuovi ordini ed il ritmo di riduzione del personale ha toccato il minimo da quando l’occupazione ha iniziato a diminuire (gennaio 2012). In Francia il PIL del secondo trimestre è cresciuto dello 0,5%  mentre negli UK dello 0,7% .
  • USA: continua il percorso irregolare di miglioramento del mercato del lavoro, come mostrano anche i dati contrastati degli indici di fiducia dei consumatori. L’economia USA registra un tasso di crescita del PIL nel secondo trimestre dell’anno in linea con il dato dei tre trimestri precedenti.
  • Giappone: aumenta l’inflazione, inoltre i dati sull’attività economica segnalano un’economia “che tira”.
  • BRIC:positivo il dato relativo all’indice PMI manifatturiero cinese uscito in settimana.

Mercati

  • Borse del mondo: in settimana Italia +0,1% , Spagna +0,4%, Portogallo -0,5%, Irlanda -0,9%, Germania -0,4%, Francia -0,7%, UK -1,5%, USA -1,2%, Giappone +0,1%, Cina -1,5%.
  • Obbligazioni governative e corporate: nel complesso è stata una settimana positiva per tutta l’asset class ed in particolare per il segmento Investment Grade; in controtendenza l’Italia, dove i rendimenti delle obbligazioni governative sono aumentati con l’inasprirsi del dibattito politico.
  • Commodities e valute: registrano variazioni di segno opposto oro e petrolio (positivo il metallo giallo e negativo il brent); il cambio euro/dollaro è stabile a 1,35; si apprezza lo yen verso tutte le principali divise.

Da tenere d’occhio questa settimana

I dati macroeconomici che verranno pubblicati nel corso della settimana (scarica il Bollettino per sapere il giorno e ora):

  • Europa: i dati sul PMI manifatturiero (Italia, Spagna e UK) e la decisione della BCE sui tassi d’interesse;
  • USA: il tasso di disoccupazione, l’indice ISM manifatturiero e la variazione dell’occupazione;
  • Giappone: il tasso di disoccupazione e l’indice d’attività manifatturiera;
  • BRIC: indice PMI manifatturiero e indicatore economico avanzato cinese, indice PMI manifatturiero e la produzione industriale in Brasile.

CLICCA PER APRIRE IL BOLLETTINO ADVISE ONLY

come-investire-oggi-bollettino-30

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.