a
a
HomeINVESTIREASSET ALLOCATIONAsset allocation di ottobre: un quadro idilliaco

Asset allocation di ottobre: un quadro idilliaco

come investire ad ottobre e novembre con adviseonly

Nonostante alcune tensioni geopolitiche, il mese di ottobre è terminato nel migliore dei modi, portando con sé numerose performance positive.


Il mese di ottobre si è chiuso molto bene. I mercati non si sono fatti per nulla intimidire dalla questione catalana, ed hanno continuato a macinare performance positive. Il nipponico indice Nikkei 225 si trova ai massimi dal 1996 e il numero di Borse che toccano nuovi limiti cresce mese dopo mese.

Se tralasciamo per un attimo le oscillazioni valutarie, di questi tempi spesso fastidiose per gli investitori denominati in Euro, persino i mercati obbligazionari continuano ad offrire dei rendimenti decenti. Considerando il generale basso livello di rendimenti, è quasi un miracolo.
 

 
Chi è fuori dal mercato, cioè chi non possiede attivi rischiosi, oltre a mangiarsi le mani, si concentra su ciò che potrebbe andare male. Chi è dentro, invece, vive alla giornata perché è consapevole che i guadagni messi a segno negli ultimi mesi potrebbero anche svanire velocemente.

Il Fondo Monetario Internazionale ha dato poco confermato che l’economia globale se la cava tutto sommato bene, ed i dati economici migliorano di mese in mese. Le politiche monetarie globali sembrano sempre meno accomodanti ma, nei fatti, numeri alla mano, non è così. La BCE, ad esempio, ha sì ridotto il QE, ma acquistando circa 390 miliardi di euro fino a settembre 2018, è in grado di soddisfare circa il 40% delle emissioni di debito pubblico della zona euro. Non male.

I mercati stanno vivendo una fase piuttosto idilliaca: l’economia cresce senza inflazione, i tassi d’interesse salgono con dolcezza, normalizzandosi, e i decenti dati sugli utili aziendali danno ossigeno ai prezzi delle Borse, che per quanto siano non più da tempo a buon mercato, rimangono lontane dagli eccessi passati (vedi “bolla dot.com“, ad esempio).

La storia insegna che l’eccesso di fiducia si paga a caro prezzo, tuttavia da qui a fine anno non ci sono ragioni per credere che questa fase idilliaca possa finire: questo è ciò che dicono i numeri, al momento. Per quanto riguarda i portafogli, abbiamo recentemente fatto dei cambi di strategia nei nostri Portafogli Anticrisi.

Come vanno i nostri portafogli?

[accordion title=”Portafogli Obiettivo”] Questi portafogli sono stati costruiti con uno scopo ben preciso: investire per i figli, per ottenere un reddito integrativo da un capitale disponibile, per accumulare un capitale a lungo termine, oppure per quando si andrà in pensione. Sono composti principalmente da ETF e puntano ai più solidi premi al rischio offerti dai mercati finanziari, ricercando gli attivi con il miglior rapporto tra valore e prezzo, in modo bilanciato e diversificando i rischi. Sono portafogli che non badano molto alla volatilità di breve periodo, perché mirano ad obiettivi più lontani nel tempo.

Clicca qui e prova a configurare il tuo portafoglio ad obiettivo!
[/accordion] [accordion title=”Portafogli Tematici”] Questi portafogli condividono la filosofia d’investimento a medio e lungo termine dei portafogli ad obiettivo, ma puntano su temi ben precisi (ad esempio i grandi trend della nostra società), oppure sono legati a un evento (ad esempio il destino dell’euro). Sono portafogli fedeli alla strategia d’investimento, che non si fanno condizionare troppo dalla volatilità di breve periodo e dal “rumore” dei mercati finanziari: badano al segnale, cioè a ciò che conta davvero.

Clicca qui e prova a configurare il tuo portafoglio tematico!

[/accordion] [accordion title=”Portafogli Tattici”] Questi sono portafogli dall’anima più “dinamica” rispetto agli altri. Investono prevalentemente in ETF e sono soggetti a revisioni e aggiornamenti periodici più frequenti, sulla base dei nostri indici di valutazione e del variare del rischio.

Clicca qui e prova a configurare il tuo portafoglio tattico!
[/accordion]


Come si acquistano i Portafogli AO?

Accedere al mondo di AdviseOnly è semplice e può avvenire in due modi.

  1. Servizio Base: con soli 9€ (da pagare una sola volta) potrete acquistare uno dei nostri portafogli, aggiornato alla data dell’acquisto, da gestire in totale autonomia, utilizzando il servizio di negoziazione della vostra banca. Il nostro team vi avviserà nel momento in cui apporterà una modifica a quello specifico portafoglio, ma non vi sarà possibile vedere la modifica.
    >> Scopri di più!
  2. Servizio AO Tutor: abbonandovi al servizio AO Tutor a soli 49€ all’anno potrete invece scegliere uno dei nostri portafogli e gestirlo nel tempo con l’aiuto del nostro team. Infatti, ogni volta che sarà disponibile un aggiornamento, verrete avvisati via mail e il vostro portafoglio sarà sempre al passo con le condizioni di mercato. Inoltre, avrete un contatto diretto con il nostro team e l’accesso esclusivo agli approfondimenti riservati che pubblichiamo ogni settimana.
    >> Scopri di più!

I portafogli AO: il servizio di consulenza generica che ti semplifica la vita

Scopri i nostri portafogli
Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.