a
a

banche centrali Tag

Anno nuovo, solita incertezza ma maggiore consapevolezza. Le tensioni dell’ultimo trimestre del 2018 non sono passate inosservate. Il Fondo Monetario Internazionale ha infatti corretto al ribasso le stime di

Venezuela, Turchia, Argentina: il quadro comandi dell’aereo sul quale stiamo viaggiando ci segnala questi tre fra i vari focolai di crisi. Non è un caso: sono tra i Paesi

Nel 2003, un anno dopo lo stop al corso legale delle valute nazionali nei Paesi dell’area dell’euro, a Rieti, capoluogo della provincia in cui chi vi scrive è nata

La stagione delle vacche grasse, o delle politiche monetarie ultra-espansive, ha ridotto la volatilità dei mercati ai minimi termini e fatto crollare i rendimenti dei mercati obbligazionari. In realtà, nessuno

Per quanto abbia passato tutto il tempo degli studi universitari considerando le obbligazioni governative dei Paesi Sviluppati come un’attività risk-free, oggi non posso certo dire la stessa cosa. L’incredibile

Ad oggi la Brexit ha avuto impatti trascurabili sui rendimenti dei titoli di Stato e i mercati si sono ripresi dallo shock, anche e soprattutto grazie alle banche centrali. Ma

La Fed probabilmente non aumenterà i tassi d’interesse a ridosso del voto sul Brexit, ma non esclude di farlo entro la fine dell’anno. Vediamo cosa potrebbe cambiare sui mercati se