a
a
HomeCAPIRE LA FINANZAABC FINANZA#ABCfinanza: qual è l’impatto delle aspettative di politica monetaria sulle azioni?

#ABCfinanza: qual è l’impatto delle aspettative di politica monetaria sulle azioni?

Non è più tempo di “attenti al lupo”, ma di fare attenzione a Draghi. E in generale alle mosse delle banche centrali.

In questo post della categoria #ABCfinanza vi spiegherò perché. Su questo blog avevo già cercato di spiegare da cosa dipende direttamente il prezzo delle azioni, ma non mi sono soffermato a parlare sul ruolo delle aspettative di mercato nella determinazione del prezzo.

Premetto che le fluttuazioni dei prezzi delle azioni che osserviamo tutti i giorni sono in gran parte imprevedibili. Forse avrete sentito dire che i prezzi delle azioni seguono un sentiero pressoché aleatorio (random walk), proprio come una molecola che fluttua in un fluido: in modo quasi imprevedibile.

Pensate ad esempio a come le informazioni o notizie a disposizione degli operatori sul mercato influiscano sulle variazioni di prezzo. Tra queste notizie, anche quelle di politica monetaria.

In questo post vi illustrerò possibili effetti di una politica monetaria espansiva sul prezzo delle azioni, incentrando l’analisi sul ruolo delle aspettative. Infine, vi dirò come AdviseOnly può aiutarvi a seguire le mosse delle banche centrali.

banchieri centrali       Ecco sei banchieri centrali che “contano”: Janet Yellen (Fed); Mark Carney (Bank of England); Raghuram Rajan (Bank of India); Kuroda (Bank of Japan); Haruhiko Kuroda (Bank of Japan);  Mario Draghi (Banca centrale europea); Elvira Nabiullina (Central Bank of Russia).

Gli effetti sulle azioni di una politica monetaria espansiva

Supponiamo che l’economia si trovi in recessione e la Banca centrale decida di attuare una politica monetaria per ridurre i tassi d’interesse e aumentare la produzione.

Come si muoverà il mercato azionario?

La risposta è: dipende dalle aspettative prevalenti degli operatori sulla politica monetaria prima di questa decisione. Vediamo due casi.

Il mercato azionario ha pienamente anticipato la politica monetaria espansiva

In questo caso né i dividendi futuri attesi, né i tassi d’interesse futuri attesi varieranno essendo l’evento già previsto; i prezzi delle azioni resteranno gli stessi.

La manovra da parte della BC è in parte inattesa

In questo caso il prezzo delle azioni aumenterà:

  • per effetto di una riduzione temporanea dei tassi d’interesse;
  • per effetto di un aumento della produzione, dei profitti e quindi dei dividendi.

I suoi effetti sui mercati: il caso del Dow Jones

 andamento_Dow_Jones_nel_1998

Il 15 ottobre del 1998 la FED, dopo aver ridotto un mese prima i tassi d’interesse dello 0,5%, ha deciso a sorpresa di tagliare nuovamente i tassi dello 0,25%. Come descritto nel secondo punto sui possibili effetti di una politica monetaria espansiva, l’indice Dow Jones è aumentato di oltre il 3%. È dunque importante tenersi informati sulle decisioni di politica monetaria delle Banche centrali.

In tal senso, AdviseOnly può aiutarti a tenerti sempre aggiornato sulle decisioni di politica monetaria, gratuitamente.

I 3 aiuti a costo zero che può darvi AdviseOnly

1. Il nostro blog

In questo spazio commentiamo e spieghiamo le principali notizie economico-finanziarie rilevanti per i risparmiatori (iscriviti gratuitamente alla Newsletter). Vi segnaliamo in particolare il bollettino economico-finanziario, pensato per traghettare il risparmiatore in maniera consapevole attraverso i dati economici e finanziari della settimana passata e gli appuntamenti di quella a venire.

2. Le classifiche strumenti

Trovate le azioni più redditizie in termini di dividendi con le nostre classifiche strumenti per le azioni: basta iscriversi, gratis!

3. La funzione “Cerca” nel nostro sito

Previa iscrizione al nostro sito, potete usare questa funzione per cercare gratuitamente un’azione che vi interessa per nome o ISIN, Inoltre, all’interno della scheda strumento avete le possibilità di:

  • monitorare il prezzo dell’azione;
  • vedere qual è la sua Borsa di quotazione;
  • monitorare il suo livello di rischio, di liquidità e infine le sue performance;
  • conoscere i rischi di perdita di valore dell’azione a un mese stimati da AdviseOnly.
Scritto da

Dopo l'importante esperienza lavorativa in AdviseOnly, dove ha ricoperto il ruolo di portfolio advisor e analista macroeconomico, è entrato in Cassa Depositi e Prestiti. Ha conseguito la Laurea in Economia Politica all'Università degli Studi di Roma I "La Sapienza", trascorrendo alcuni periodi di studio all'estero ed il Master in Finance (II livello) presso l’Università di Torino (CORIPE Piemonte). La sua principale passione è l'economia.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.