a
a
HomeECONOMIA E MERCATICOMMENTO AL MERCATOIl debutto di Banco BPM: la Borsa sembra crederci

Il debutto di Banco BPM: la Borsa sembra crederci

Banco BPM in borsa AdviseOnly
Con il nuovo anno a Piazza Affari sbarca una nuova realtà bancaria. Debutta infatti oggi su Borsa Italiana Banco BPM, il risultato della fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano.

Le banche non hanno avuto un 2016 molto semplice. Anzi, è stato un anno decisamente in salita, costellato di problemi più o meno noti e soluzioni più o meno fantasiose.

Oggi, 2 3gennaio 2017, fa il suo ingresso a Piazza Affari il nuovo titolo Banco BPM, che deriva dall’unione tra il gruppo Banco Popolare e Banca Popolare di Milano. I due titoli azionari nel 2016 hanno perso in Borsa rispettivamente il 75,79% e il 60,82%. Il risultato della fusione è il terzo gruppo bancario italiano con 4 milioni di clienti e 171 miliardi di euro di attivi.

L’obiettivo principale dell’operazione è di dare smalto al nuovo gruppo bancario e renderlo solido, grazie anche al nuovo piano industriale, che prevede una riduzione dei tanto temuti NPL (Non Performing Loans) di ben 8 miliardi di euro entro il 2019.

L’operazione societaria

La fusione è avvenuta attraverso l’assegnazione di una nuova azione Banco BPM per ogni azione Banco Popolare esistente e di una nuova azione Banco BPM per ogni 6,386 azioni Banca Popolare di Milano esistenti. Il nuovo gruppo nasce con un capitale sociale che ammonta a 7,1 miliardi di euro. Le varie “frazioni” sono state tutte liquidate in contanti.

La reazione del mercato

L’accoglienza in Borsa per il nuovo titolo è stata decisamente positiva. Il debutto ha segnato +3,5% già dall’apertura delle trattative, fino a toccare durante la mattinata anche il 6,1%, trainando così al rialzo non solo le altre banche, ma l’intero listino FTSEMIB, che mette a segno l’1,5% di rialzo, mentre tutte le altre Borse europee restano poco oltre la linea di parità.

Il dividend yield indicativo di Banco BPM al momento è del 4,58% annuo lordo, mentre il rapporto Prezzo/Utili è pari a 2,71.

 

La domanda, a questo punto, è una sola: quanto durerà il caloroso benvenuto di Piazza Affari? Guardandosi un po’ in giro si fatica ad essere ottimisti, ma potremmo sbagliarci.


Un risparmiatore informato è un risparmiatore migliore

Scopri la sezione #ABCfinanza

Scritto da

Laureato in Economia dei Mercati Finanziari presso l'Università Bocconi, dopo una parentesi presso banche tradizionali, inizia un'esperienza quasi quadriennale in FinecoBank diventando esperto del mondo del trading online. Nel 2015 la passione e la curiosità per la finanza e il mondo digitale lo portano nel team di financial strategies di AdviseOnly. Viaggiatore e fotografo incallito, sempre con l'inseparabile smartphone in mano e la musica accesa.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.