a
a
HomeECONOMIA E MERCATIGRAFICO DELLA SETTIMANAGrafico della settimana: la cavalcata dei Pokémon

Grafico della settimana: la cavalcata dei Pokémon

Con l’uscita di Pokémon Go, l’azione Nintendo ha effettuato una gran bella corsa, sia rispetto alla Borsa di Tokyo (dov’è quotato il titolo), sia rispetto al NASDAQ, l’indice delle azioni tech per eccellenza

Niente da dire: l’applicazione Pokémon Go, che è stata scaricata da più di 350 milioni di persone in pochi giorni, ha dato una bella spinta alle quotazioni di Borsa del titolo Nintendo Co. (…potenza di Pikachu).

Basta dare una rapida occhiata al grafico seguente per rendersi conto che, nonostante la correzione degli ultimi giorni, l’azione Nintendo abbia effettuato una gran bella cavalcata dopo l’uscita del videogioco basato sulla realtà aumentata. La corsa è evidente sia se raffrontata alla Borsa di Tokyo (dov’è quotato il titolo), sia rispetto all’indice delle azioni Tech per eccellenza, cioè lo statunitense Nasdaq.

A far perdere un po’ del terreno guadagnato all’azione ha contribuito nei giorni scorsi la notizia che l’applicazione di Pokémon Go non è stata creata da Nintendo, ma è sviluppata e distribuita da Nianti, azienda specializzata in “realtà aumentata”, nata come spin-off di Google. I diritti sul marchio però sono di proprietà di The Pokémon Company, affiliata di Nintendo, che ne possiede il 32%.

In ogni caso, il nuovo videogioco sembra destinato a dare ulteriore spinta alle quotazioni in Borsa della Nintendo Co. La società giapponese, che nell’ultimo trimestre ha riportato una perdita netta pari a 24,5 miliardi di yen, dovrebbe infatti trarre beneficio da Pokémon Go in misura pari a 45 miliardi di yen, secondo le stime degli analisti di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities (fonte Bloomberg).

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.