a
a
HomeINVESTIRECOMUNICAZIONE AOContinua la crescita su Twitter di Advise Only: ai vertici europei

Continua la crescita su Twitter di Advise Only: ai vertici europei

Con questo post non vogliamo autocelebrarci, non è il nostro stile. Il nostro fine è, piuttosto, analizzare la situazione per cercare di comprendere alcune dinamiche del mercato finanziario europeo, scegliendo una specifica chiave di lettura: la presenza su Twitter.

Advise Only è una piccola startup italiana, questo implica infinite difficoltà burocratiche, fiscali e di altro tipo (credeteci!) mentre gli altri operatori analizzati in questo post sono, molto spesso, dei giganti finanziari. Come saprete, viaggiare su una nave da crociera enorme, massiccia, con piscina e ristorante è molto più confortevole che a bordo di un motoscafo. Come purtroppo ci ha insegnato la storia, però, una grande nave davanti a un pericolo, potrebbe non virare in tempo.

Essere piccolo, in momenti come questi, può essere un vantaggio: è più facile reinventarsi, cambiare rotta, individuare dove va il mercato e trovare un nuovo sbocco.

Il grafico che vi proponiamo mostra la fotografia odierna della presenza su Twitter di alcune realtà finanziarie europee. L’elenco è casuale, induttivo, non completo (se credete che sia opportuno inserire altri istututi, suggeriteceli nei commenti) ma a nostro parere è interessante.

Clicca sull’immagine per ingrandire

Il primo elemento che balza all’occhio è che le realtà italiane siano in fondo alla classifica. In particolare i due istituti più importanti del nostro Paese, Unicredit e Intesa San Paolo, sono ben distanti dai cugini del resto d’Europa. Interessanti, invece, le posizioni di due SGR: Anima ed AcomeA che, già da qualche tempo, si sono affacciate al mondo dei tweet.

In posizioni più avanzate le banche online: WeBank e Fineco sembrano competere anche su Twitter e presentano un numero di follower assolutamente simile (intorno ai 2.000 utenti).

Procedendo verso destra nel grafico ci si accorge di quanto, nel resto del continente, il social media management sia già una realtà affermata. Molte banche usano Twitter per comunicare con i propri clienti e utenti, fornendo informazioni sui nuovi prodotti, notizie, view di mercato.

Nella parte alta della classifica si trovano: una francese, una svizzera e una tedesca. Ci sarà lo spread anche in questo ambito?

Tra questi protagonisti della finanza europea, si staglia Advise Only, sito di informazione e consulenza finanziaria. Mica male essere il primo istituto finanziario italiano su Twitter! Proprio ieri abbiamo toccato quota 6.000 follower e la crescita, per fortuna, non pare arrestarsi.

Cogliamo l’occasione per ringraziare chi ci segue da sempre, quelli che con noi commentano ogni giorno le notizie economico-finanziarie, chi condivide i nostri post del blog e quelli che, come noi, restano ottimisti sulla situazione. Nonostante tutto.

Infine: lo spread, almeno su Twitter, sarà presto a nostro favore.  Promesso.

Scritto da

Pugliese a Milano, amante del buon cibo, interessato a politica, tematiche economico-finanziarie e appassionato di innovazione tecnologica, in tutte le sue sfaccettature. È esperto di brand awareness, di gestione di contenuti multimediali, di comunicazione web e social networking. Laureato in Economia aziendale e Management all'Università Bocconi, ha lavorato nella Comunicazione e Brand di Anima Sgr curando la presenza sul web.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.